Pensieri post serata “Un aiuto al centro

Ieri sera è stata un’emozione incredibile.
Ieri sera mi sono sentito fiero di far parte della ProMontevecchia.
Ieri sera mi sono sentito veramente onorato di rappresentare i soci della ProMontevecchia.
Ieri sera mi sono sentito un po’ più cittadino di Montevecchia.

Grazie a Franco Carminati e all’Amministrazione Comunale, grazie a don Enrico Radaelli e all’Oratorio di Montevecchia!
Insieme si fanno grandi cose, nonostante le malelingue!

Grazie a tutti voi che nel lontano mese di Agosto siete venuti alla Casetta e avete mangiato un bel piatto di pasta all’Amatriciana. Ora sapete dove sono andati i vostri soldi, ve lo dovevamo, per etica personale ma soprattutto per l’impegno preso nei confronti di tutti voi e di chi ha subito il terremoto!

Grazie a tutti quelli che nei giorni precedenti hanno reso possibile che trovaste una delle migliori amatriciane che abbia mai mangiato.
Grazie a tutti gli esercenti di Montevecchia che hanno donato il cibo, il tempo per prepararlo, l’amore per farlo bene!

Ieri sera ho conosciuto Romina, sindaco di Monsampietro Morico, che mi ha aperto gli occhi su come oggi, a oltre 8 mesi dal primo sisma di Agosto, nel suo comune ci sia ancora una “zona rossa” che è la stessa di 8 mesi fa, senza una lira per ricostruire, ma me li ha aperti anche su come ci si possa comunque sentire comunità anche in un capannone e delle tende con il tuo nome sopra, come fossero nuove vie di un nuovo paese.
Ho visto le immagini vere dei crolli e dei paesi che ancora oggi sono inagibili, vero, ma ho sentito la voglia di fare condivisione e di ricostruire famiglie, sogni, imprese, VITA!

Ieri sera ho conosciuto Renato, presidente della Pro Loco Monsampietro Morico, un uomo di non tante parole, ma quelle poche sono state come lampo in mezzo al cielo, un invito a gioire e a fare con quello che si ha, senza perdersi d’animo. Anche lui ha sottolineato la voglia di rialzarsi, anzi, in realtà lui ha sottolineato che si sono già rialzati, nella vita di tutti i giorni.

I soldi serviranno per risistemare il teatro di Monsampietro, che sarà il punto di aggregazione, di comunità, in cui la Pro Loco potrà intraprendere e riprendere le attività, oltre che ad acquistare attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività della Proloco.

Ieri sera sono tornato a casa con una nuova voglia di fare, di ricominciare.

Grazie ProMontevecchia,
un volontario, più fortunato di altri, perché ne è il Pres.