VERBALE DELL’ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA/STRAORDINARIA DEI SOCI DEL GIORNO 16 MARZO 2016

Scarica qui il PDF

Per oggi 16 marzo 2016 è stata convocata, per una parte ordinaria e una parte straordinaria, una assemblea generale dei soci della Associazione Pro Loco “ProMontevecchia”.

Alle ore 20.45 in Montevecchia presso la sede sociale in via del Fontanile n. 8 – casetta bis – assume la presidenza, in forza di quanto prevede lo statuto (Art. 10 lett. d), il presidente in carica dalla costituzione sig. Ivan Pendeggia, mentre la funzione di segretario viene svolta dal sig. Gildo Maggioni.

Il presidente fa rilevare che l’odierna seduta:

  • è stata regolarmente convocata nel rispetto di quanto prevede l’art. 8 lett. c) dello statuto;
  • che è in seconda convocazione essendo andata deserta quella in prima convocazione prevista per le ore 08.00 sempre di oggi 16 marzo 2016;
  • che sono intervenuti n. 39 soci in proprio, oltre a n. 30 deleghe conferite agli stessi: quindi per un totale di n. 69 votanti;

per quanto sopra rilevato dichiara la seduta regolarmente costituita e quindi valida per procedere alla discussione e deliberazione degli argomenti posti all’Ordine del Giorno.

Parte Ordinaria:

  • la nomina del segretario della seduta è superata dall’art. 12 dello statuto che già gli attribuisce l’incarico; mentre per le funzioni di scrutatori vengono invitati i soci Arianna Salomoni, Federica Cattaneo e Ezio Dell’Orto.
  • In merito alla determinazione del numero del componenti del Consiglio di Amministrazione, attualmente composto da n. 7 soci/fondatori, comunica che con verbale del consiglio del 10-02-2016 aveva indicato di proporre alla odierna assise, di elevare a 9 il numero dei componenti: quindi si chiede ai soci l’accettazione della proposta, intesa ad incrementarne sia numericamente che operativamente i soggetti da coinvolgere per i futuri eventi. Dalla votazione, che avviene per alzata di mano, dopo prova e controprova, l’assemblea a maggioranza delibera di accogliere la proposta elevando quindi a 9 il numero dei componenti del consiglio;
  • Nomina dei componenti del Consiglio di Amministrazione. Il presidente informa che, successivamente alla costituzione della associazione avvenuta il 14 novembre 2015, in deroga alle norme statutarie, era stato stabilito al punto 8) che sino al 31 marzo 2016 il Consiglio di Amministrazione era stato determinato in 7 componenti (gli stessi soci fondatori) e citando i loro nominativi. Si rende quindi necessario che i soci, riuniti nella presente assemblea, procedano -ex novo- alla elezione. Comunica che agli attuali 7 consiglieri (che si ripresentano nella loro totalità) si aggiungano altri due soci. In proposito si propongono i signori Luigi Sala e Monica Testa. In forza quanto prevede L’art. 8 dello statuto alla lettera h) la votazione viene effettuata per alzata di mano.

Si procede alla conta – eseguita dagli scrutatori – per alzata di mano e dopo le opportune verifiche eseguite dagli stessi, risultano eletti i seguenti nove consiglieri nelle persone dei soci signori:

  1. Pendeggia Ivan;
  2. Crippa Attilio;
  3. Maggioni Ermenegildo;
  4. Cavenaghi Carlo;
  5. Magni Marta;
  6. Palmieri Nicoletta;
  7. Vigolo Claudio;
  8. Monica Testa;
  9. Luigi Sala.

Gli stessi, interpellati, ringraziano ed accettano la nomina testé conferita, e, nel rispetto di quanto è previsto alla lettera b) art. 9 dello statuto, la durata della carica è stabilita per anni 4 (quattro).

  • Anche la nomina del presidente dell’associazione è di competenza dell’assemblea (art. 8 lett. i I comma). Dalla votazione che avviene per alzata di mano risulta eletto il sig. Ivan Pendeggia. Il neo presidente, accetta la nomina e ringrazia l’assemblea.
  • Nomina del Collegio revisore dei Conti, ivi compresi quelli supplenti. Il presidente rende noto che tali cariche, ancorché statutariamente previste, non sono obbligatorie e ritiene che l’entità della neo associazione non richieda, per ora, che sussistano necessità di avere tale organo. Invita l’assemblea ad esprimersi in proposito. L’espressione di consenso o meno avviene per alzata di mano. Gli scrutatori, dopo verifica e conteggio numerico, comunicano che, a maggioranza, non viene deliberata la nomina del Collegio revisore dei Conti e relativi membri supplenti.

PARTE STRAORDINARIA

Sugli argomenti esposti nell’avviso di convocazione: “Parte straordinaria” punti n.ri 2) e 3), il presidente informa che lo statuto originario, dall’esperienza acquisita nel breve tempo di esistenza, richiede alcune modifiche che sono di competenza, solo ed esclusivamente, in sede straordinaria, dall’assemblea dei soci.

Per quanto al punto 2) originariamente nell’atto costitutivo era stata attribuita la carica di “ Segretario – Tesoriere “ al sig- Ermenegildo Maggioni, mentre lo statuto agli articoli 12: Segretario e 13: Tesoriere prevedono che queste figure vengano elette dal Consiglio di Amministrazione; quindi è scontato  che tali persone possono essere due soggetti differenti e non la stessa. L’assemblea, prende atto di questa incongruenza e delibera, unanime, di attenersi a quanto è previsto dallo statuto (figure differenti).

Per quanto al punto 3): modifica art. 8 lett. l) l’assemblea, considerato che i contenuti di ogni verbale vengono portati a loro conoscenza in forma riepilogativa; ciò considerato, delibera che ogni verbale, sia presente che futuro, venga redatto e letto nonché approvato, nello stesso contesto della riunione,  ma delibera  che la loro stesura definitiva venga differita in tempi  brevi ove permettere una redazione e simultanea stampa di documenti definitivi; comunque nel rispetto assoluto di quanto proposto in sede originaria.

La stessa modifica interessa quanto prevede all’art. 9 lett. h) con riguardo alle sedute e deliberazioni del Consiglio di Amministrazione. Quindi  tutti i contenuti degli argomenti  trattati vengono proposti in lettura, ed approvati, seduta stante, dai consiglieri, differendo a breve le loro stesure e stampe in veste definitiva, sempre nel rispetto completo dei testi originari. L’assemblea, unanime, approva la proposta.

VARIE ED EVENTUALI

Prende la parola il socio Enzo De Gregorio il quale propone di valutare l’opportunità per la proloco di dotarsi di una sede alternativa a quella attuale. L’assemblea prende atto della proposta, riservandosi un approfondimento nel futuro e se eventualmente si presentasse nel frattempo qualche disponibilità di particolare interesse a costi contenuti.

Corso di disostruzione pediatrica: la socia Cristina Penati propone di organizzare l’evento eventualmente in collaborazione con la C.R.I. di Casatenovo.

Serate a tema socio-culturali: il socio Giovanni Zardoni propone di valutare l’opportunità di promuovere incontri su temi specifici e di particolare interesse, chiedendo la collaborazione di quei soci che hanno esperienza in proposito.

L’assemblea prende atto delle proposte su accennate che verranno discusse e valutate dal nuovo Consiglio dell’Associazione.

Alle ore 23.10 essendo ultimata la discussione e valutazione di tutti gli argomenti all’ordine del giorno e non essendoci altre richieste di intervento, il Presidente toglie la seduta.

Letto confermato e sottoscritto.

Il Presidente Ivan Pendeggia

Il Segretario Nicoletta Palmieri

Gli scrutatori:  Arianna Salomoni, Ezio Dell’Orto, Federica Cattaneo